Lettera di Galileo

by

Il motivo per cui, dunque, i commentatori della Sacra Scrittura sono contro l’opinione della mobilità della Terra e stabilità del Sole consiste nel fatto che, leggendo nelle Sacre Scritture in molti luoghi, c’è scritto che il Sole si muove e la Terra sta ferma. E poiché la Scrittura non può mai mentire né errare, ne consegue necessariamente che sia da condannare e da considerare erronea la sentenza di chi volesse asserire la teoria teocentrica.

Sopra questa ragione, che la Scrittura non possa mai mensi fonda il concetto della sua infallibilità, sebbene molte volte non si possa negare che il vero significato delle parole è molto diverso da quello letterale. Da ciò consegue che se qualcuno nell’esporla si volesse fermare al significato letterale potrebbe sbagliare e fare apparire le Sacre Scritture non solo contraddizioni e proposizioni lontane dalla verità ma anche gravi eresie e bestemmie. Infatti in certi casi sarebbe necessario basandosi sulle Scritture dare a Dio piedi, mani e occhi e perfino caratteristiche corporee e umane, come ad esempio l’ira, il pentimento, l’odio e talvolta anche la dimenticanza delle cose passate e l’ignoranza delle future; tutte proposizioni che, dettate dallo Spirito Santo, sono state pronunciate per accomodarsi alla capacità del popolo rozzo e incolto. Allo stesso modo per quelli che meritano di essere separati dal popolo, è necessario che gli espositori delle Scritture producano il vero senso delle frasi e mostrino le ragioni particolari che li hanno spinti a scrivere in mondo diverso. E questa dottrina è così conosciuta presso tutti i teorici che sarebbe superfluo darne una qualsiasi prova.
Fermo restando tutto questo, mi sembra che nelle dispute sui fenomeni naturali non si dovrebbe cominciare dalle Scritture, ma dalle sensate esperienze e dalle necessarie dimostrazioni razionali; poiché sia la Sacra Scrittura che la natura si originano da Dio. La prima attraverso lo Spirito Santo e la seconda in quanto esegue le legge divine. E’ indubbio però che se la Scrittura si serve di racconti e favole nel mostrare fenomeni naturali, la secondo invece si limita alla diretta esecuzione degli ordini di Dio che sono presenti nelle leggi della natura, e non si preoccupa di adattarsi alle diversità sociali che esistono tra gli uomini. Pare quindi che la via degli effetti naturali o quella delle necessarie dimostrazioni non debba per alcun motivo essere messa in dubbio e nemmeno condannata, per quanto certi luoghi della Scrittura possano offrire spiegazioni di tipo diverso; le quali non sono legate a obblighi così severi come gli effetti di natura. Inoltre se gli effetti di natura si trovano nei sacri detti delle Scritture, essi si trovano ancora più eccellentemente nei fenomeni naturali, così come dà a intendere Tertulliano con la seguente affermazione: «Noi stabiliamo che Dio dev’essere conosciuto in primo luogo nella natura, poi riconosciuto nella dottrina: nella natura, per mezzo delle opere; nella dottrina, per mezzo della predicazione.»

Con questo non voglio assolutamente concludere che non si debba avere somma considerazione dei luoghi delle Scritture Sacre: anzi una volta accertate certe conclusioni naturali, ci si deve servire di quest’ultime per sostenere quelle affermazioni delle Scritture che sono concordi con le verità dimostrate. Stimerei che l’autorità delle Sacre Lettere abbia avuto lo scopo di persuadere gli uomini soprattutto per quelle proposizioni che andavano al di là di ogni umano discorso e non potevano essere comprese attraverso nessuna scienza ma solo attraverso lo Spirito Santo. E dico ancora di più: che anche in quelle proposizioni che non riguardano la verità di Fede, l’autorità delle medesime Sacre Lettere debba essere anteposta a tutte le scritture umane che non usano il metodo dimostrativo bensì quello della pura narrazione perché, in questo caso, il racconto attraverso l’ispirazione divina supera quella di ogni umana immaginazione e fantasia. Ma che quello stesso Dio, che ci ha dotato di sensi e di intelletto, abbia voluto posporre l’uso di questi e offrirci le verità con altri mezzi, al punto che anche nelle conclusioni naturali dobbiamo dare l’importanza alle Sacre Scritture, questo non lo crederei mai, e soprattutto in quelle scelte delle quali soltanto una minima parte si trova nella Bibbia, come esempio l’astronomia. Infatti relativamente a quest’ultima, possiamo vedere che non si trovano neppure nominati i pianeti, eccetto il Sole e la Luna una o due volte soltanto, e Venere con il nome di Lucifero.
Passando adesso dalle cose dette a quello che ci interessa più in particolare, ne consegue necessariamente che non avendo voluto lo Spirito Santo a insegnarci se il cielo si muova o stia fermo, né se la sua figura sia di forma sferica o di disco o distesa in piano, né se la Terra sia contenuta nel centro di esso o da una parte, non avrò nemmeno avuto l’intenzione di renderci certi di altre conclusioni sempre dello stesso genere e collegate in modo tale con quelle adesso nominate che senza queste ultime non si possa asserire questa o quella parte come ad esempio la determinazione del moto e della quiete della Terra e del Sole. E se lo stesso Spirito Santo ha volutamente tralasciato di insegnarci simili proposizioni, in quanto non attinenti alla sua intenzione, ovvero la salvezza della nostra anima, come si potrà adesso affermare che esse non riguardano quest’ultima bensì il mondo naturale al punto che le prime debbano essere considerate di fede e quelle riguardanti il mondo naturale erronee? Si potrà dunque essere considerati degli eretici e lontani dalla salute delle nostre anime o si potrà dire che lo Spirito Santo non ha voluto insegnarci niente che riguarda la salute delle nostre anime?     da persona ecclesiastica di massimo prestigio, e cioè che l’intenzione dello Spirito Santo sia stata quella di insegnarci come si vada al cielo e non come vada il Cielo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: